Siena Soccorso

Misericordie della Provincia di Siena

Chi è il Siena Soccorso

Il Siena Soccorso è un'associazione di volontariato, cui sono aderenti 35 Misericordie della provincia di Siena, nata nel 1995 per coordinare l'attività di trasporto sanitario e di protezione civile. Nell'anno di costituzione il Siena Soccorso ha attivato una centrale per la ricezione e gestione delle richieste di trasporto sanitario d'emergenza ed urgenza stante il fatto che in provincia non era ancora attivo il servizio 118.
Nel 1997 il bagaglio tecnologico ed il personale sono confluiti nel servizio Siena 118 di cui ancora oggi costituiscono un'importante e qualificata presenza.
Nel 1999 l'associazione ha costituito la Colonna Mobile Provinciale di Protezione Civile in cui sono confluite le unità delle Misericordie di Abbadia San Salvatore, Buonconvento, Colle di Val d'Elsa, Montalcino, Poggibonsi, Rapolano Terme, Sarteano e Siena con lo scopo di aumentare la specializzazione dei volontari ed ottimizzare gli acquisti delle attrezzature. La Colonna è dotata di circa quaranta mezzi ed è in grado di dispiegare 60 volontari in piena autonomia per intervenire in Italia ed all'estero. La struttura di Protezione Civile eredita la grandissima esperienza delle varie unità che sono intervenute in numerose calamità ed anche in missioni umanitarie in Russia, Bielorussia, Albania, Croazia etc.

Nell'ambito del sociale il Siena Soccorso ha iniziato a coordinare le attività erogate dalle aderenti sin dal 1995 presentando il progetto "Amico Anziano". Lo scopo del progetto era ed è quello di integrare la assistenza domiciliare leggera con il telesoccorso e la tele assistenza domiciliare. Attualmente più di 200 persone, principalmente anziani soli e diversabili, sono seguiti con le azioni del progetto. Il progetto è in parte autofinanziato ed in parte in convenzione con alcune Amministrazioni comunali della provincia di Siena, con l'AUSL 7 - zona Valdichiana Senese e la Comunità Montana dell'Amiata. Per gestire tale servizio il Siena Soccorso ha allestito nello stesso anno una centrale provinciale di telesoccorso operante 24 ore su 24 anche con la presenza, come operatori, di diversamente abili.
Facendo sempre riferimento alle attività nel campo del sociale il Siena Soccorso ha promosso la creazione di servizi ambulatoriali gratuiti per senza fissa dimora e stranieri. Il Siena Soccorso ha presentato inoltre, a partire dal 2001 numerosi progetti sui bandi dei Piani di Zona. Un numero rilevante di tali progetti è stato approvato e le Misericordie aderenti sono quindi impegnate in attività di trasporto di diversamente abili presso centri di socializzazione, trasporto d'anziani soli presso strutture sociali nonché nell'assistenza domiciliare leggera.

Nel 2004 è stato attivato un servizio innovativo per le famiglie con soggetti affetti da halzeimer che è convenzionato con l'AUSL 7. Nel corrente anno verranno attivati due punti per erogare prestazioni di musico danza terapia per minori diversamente abili.
Dal 2001 il Siena Soccorso ha supportato le aderenti nella realizzazione di servizi del tipo "spesa assistita", in cui persone con difficoltà possono vedersi consegnata la spesa dai volontari. Il servizio, ad oggi, è già attivo su 5 Misericordie aderenti.

Nel 2002 è stato realizzato un progetto, cui è stato richiesto il finanziamento alla Fondazione del Monte dei Paschi di Siena, di concerto con la Conferenza dei Sindaci e l'APAR - associazione Pubbliche Assistenze Riunite per i trasporti sociali con finalità sanitarie. Questa tipologia di trasporti non era sufficientemente coperta sul versante sociale e non riconosciuta sul bilancio sanitario ma emergeva, da uno studio fatto, un forte bisogno.
Il Siena Soccorso, dal 1995, organizza annualmente un corso di formazione per i volontari che operano nei servizi alla persona nell'ambito del richiamato progetto "Amico Anziano".
Dal 2002 sono state inoltrate richieste di finanziamento alla Delegazione provinciale del Ce.S.Vo.T., per la realizzazione di corsi monotematici sull' approccio relazionale all'utente, la comunicazione, la comunicazione strategica ed il burn-out per gli operatori del volontariato. Al termine del progetto, cui hanno fattivamente collaborato psicologi volontari delle Misericordie aderenti, verrà prodotta una pubblicazione che raccoglierà gli atti di questa importante esperienza formativa. Dall'anno 2002 il Siena Soccorso presenta progetti per i giovani in Servizio Civile Volontario. Tali progetti, che sono stati approvati, vedono, ad oggi, 40 giovani impegnati sul territorio provinciale principalmente su tre filoni: assistenza domiciliare leggera a favore delle famiglie con minori diversamente abili, animazione in strutture per anziani e trasporti sociali per non deambulanti.

Nel 2003, insieme ad altre associazioni di volontariato e all'Amministrazione Provinciale di Siena, inizia la progettazione di servizi leggeri (spesa a domicilio, trasporto, compagnia, disbrigo pratiche, ecc) destinati prevalentemente ai diversamente abili e che veda l'introduzione dello strumento del cosiddetto buono servizio. Il progetto ha caratteristiche assolutamente sperimentali e si pone come un servizio aggiuntivo rispetto ai livelli d'assistenza già erogati dagli organismi preposti.

Dal 2005 il Siena Soccorso opera nell'ambito dell'antincendio boschivo con l'utilizzo di un camion fuoristrada Mercedes Unimog, acquistato grazie alla sensibilità della Fondazione MPS.
Da Luglio 2005 Siena Soccorso ha attivato un punto di accoglienza presso il Pronto Soccorso delle Scotte a Siena in cui operano, per oltre 12 ore al giorno, psicologi che saranno a supporto delle difficoltà dei pazienti e dei parenti.
Dall'anno 2004 il Siena Soccorso gestisce, insieme alle Pubbliche Assistenze, il punto unico di prenotazione (CUP) della Azienda USL 7 di Siena.
Nel 2005 la struttura provinciale di Protezione Civile delle Misericordie, coordinata dal Siena Soccorso, è intervenuta a Roma per le esequie del Santo Padre Giovanni Paolo II e per l'intronizzazione del nuovo Papa allestendo un punto medico avanzato (PMA) in Via della Conciliazione che è stato operativo con medici, infermieri professionali e soccorritori (tutti volontari) per 9 giorni e con la presenza continuativa di 6 ambulanze.

Concludendo, il Siena Soccorso ha, tra le sue finalità istituzionali, anche quelle di consulenza (tecnica, alla progettazione, legale, fiscale ecc) alle associazioni aderenti. In sostanza l'associazione opera al fianco delle associazioni di volontariato supportandole e sollevandole, nei limi del possibile, dalla complessità della gestione quotidiana.